modello e reti

Il nostro modello

Le nostre reti

La rete è la fonte principale di opportunità e sviluppo.
Come recita un antico detto “da soli si va più veloci,
ma insieme si va più lontano”.

La prima rete è quella degli intra-prenditori, i collaboratori interni, le 350 menti che ogni giorno condividono saperi e progetti all’interno dell’impresa Loccioni.

Poi c’è la rete degli spin-off, ex-collaboratori che hanno lasciato il Gruppo e sono diventati imprenditori (82 imprese in 43 anni che impiegano circa 300 persone sul territorio, con un fatturato pari a quello del Gruppo Loccioni) e con i quali continuiamo a collaborare e a sviluppare progetti che arricchiscono il territorio di lavoro e di conoscenza.

Fin dagli inizi della nostra attività collaboriamo con le scuole, con le istituzioni, con le altre imprese nostre clienti, partner e fornitori e con il territorio. Da queste iniziative sono nati progetti come Bluzone, rete aperta a scuole e università del territorio per l’ospitalità e la formazione degli studenti, U-net, rete multidisciplinare di Università e centri di ricerca per sviluppare competenze scientifiche e ricerca applicata; Crossworlds, rete di grandi gruppi internazionali che, in collaborazione con ATA-Associazione Tecnica dell’Automobile, è volta a stimolare il trasferimento tecnologico tra settori differenti; Nexus, rete plurisettoriale di realtà imprenditoriali locali in grado di comunicare ed interagire sviluppando al massimo il territorio e sfruttando le sinergie potenziali.

Anche il progetto Leaf Community lo abbiamo concepito come rete, condividendolo con imprese di altissimo livello che lo hanno arricchito con la loro competenza eccellente.

Poi c’è Silverzone, la rete delle esperienze e dei saperi, delle persone “belle” ultrasessantacinquenni e in pensione che abbiamo incontrato lungo la strada, come collaboratori, come clienti, come fornitori, come partner e che ora provano il gusto di trasferire la loro esperienza ai giovani, con entusiasmo rinnovato, con passione, divertendosi.