Archivi autore: Isabella Terzoni

Come le imprese familiari si occupano di Open Innovation: il caso Loccioni

A volte gli articoli scientifici sono anche della belle storie, gustose da leggere.

 

In questo, il dipartimento di Management per le tematiche di gestione dell’innovazione della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, con cui siamo legati da anni di partnership, studia e racconta il nostro processo di Innovazione, come impresa aperta e familiare.

 

La pubblicazione, contenuta nel Volume 21 del Journal of Knowledge Management, delinea le strategie con cui le imprese familiari gestiscono i flussi di conoscenza interni ed esterni per ‘creare’ innovazione.

Partendo dalle barriere nell’acquisizione e il trasferimento di conoscenza nei processi di innovazione aperta, il paper presenta i risultati di uno studio esplorativo sulla nostra impresa, concentrandosi sul come siamo riusciti a superare queste barriere: “fratellanza”, attaccamento e spirito di squadra, caratteristiche proprie delle imprese familiari, sono il ‘segreto’ che permea il nostro lavoro di ogni giorno. L’innovazione è una conseguenza.

 

Leggi il paper.

Docufilm – “Il lavoro che vogliamo” di Andrea Salvadore

Ecco la versione integrale del docu-film “Il lavoro che vogliamo” di TV2000 andato in onda sabato 28 ottobre alle ore 21.20 e presentato alla Festa del Cinema di Roma dove, tra le tante testimonianze, ci siamo noi.

Buona visione!

 

Continua

Tra Robotica e Progetti Scuola Lavoro, le nuove strade del Design

I due progetti Loccioni, selezionati tra le eccellenze nazionali di design, sono il segno di come il mondo del design accolga l’innovazione in ogni sua forma.

 

 

Milano, Lunedì 9 ottobre, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia.


Questa volta la cornice è cambiata, anche questo un segno dei tempi: il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia accoglie per la prima volta la presentazione dell’ADI Index 2017, la selezione nazionale dei migliori progetti dell’Industria Italiana. Come a dire, non c’è confine tra arte, tecnologia e dimensione sociale; il progetto d’eccellenza racchiude in se’ i molteplici aspetti della buona industria italiana.
Tra le 204 opere selezionate sulle oltre settecento candidate, che insieme a quelle dell’anno scorso concorreranno per il prossimo Compasso d’Oro, ci sono due progetti targati Loccioni che ben rappresentano questa innovazione nel concetto di design.
Pensato per l’industria 4.0, Mel-O (Modular Extended Lightweight robot) è un Robot modulare che si muove in autonomia per compiere analisi di misura, controllo qualità e lavorazioni di alta precisione. Sistema interconnesso e dotato di sensori e dispositivi di calcolo, Mel-O rappresenta un passaggio concreto verso la fabbrica del futuro.
Continua

Summer&Sons 2017

Meravigliarsi di una conquista
Conoscere attraverso l’ascolto
Collaborare per vincere…
Il Summer&Sons è tutto questo.

 

 

Come ogni anno abbiamo coinvolto i figli dei nostri collaboratori in un percorso di orientamento, apprendimento e divertimento per immaginare il futuro vivendolo già oggi.
…Guardate il racconto dell’esperienza vista dai loro occhi!

Bosch Global Supplier Award 2017: We are the Champions!

 

Grande emozione ieri sera a Stoccarda, alla cerimonia di premiazione del Bosch Global Supplier Award 2017. Nel tempio della tecnologia tedesca brilla la stella della qualità italiana. Siamo tra i migliori fornitori del colosso tedesco; siamo tra i migliori 44 su 35.000! Siamo 1 su 700! Grazie al lavoro e alla passione di tutti ci siamo aggiudicati il primo posto nella categoria “Test Bench Equipment”.

 

 “Questo risultato – ha detto Enrico Loccioni – è frutto della passione e della competenza di tanti giovani sia del nostro territorio che dei territori nei quali operiamo, che oggi vengono premiati da uno dei più grandi player mondiali. Quello che condividiamo con Bosch non è solo la spinta all’innovazione e la passione per la tecnica, ma sono i valori e la cultura d’impresa, la voglia di creare qualcosa che sia un valore per tutti. “

 

Un grazie di cuore a tutti!

Continua

Nova – Il Sole 24 Ore: Il rinascimento del robot italiano – nòva

Bayer’s Grants4Tech challenge: i vincitori.

Ebbene sì!! Dopo settimane di preparazione, prova dopo prova, dopo “bagni” di polvere, il Grants4Tech challenge lanciato da Bayer è arrivato e siamo quindi volati a Berlino per la competizione.

 

 

5 i team coinvolti, da diverse nazioni Europee:

  • IVISO da Vienna
  • DRUMMIE da Leuven
  • FASS da Aachen
  • ROBODEV da Karlsruhe
  • LAIAL: noi in collaborazione con IIT (Italian Institute of Technology)

 

I diversi team erano tutti agguerriti e i sistemi sviluppati veramente evoluti: ognuno aveva sviluppato una propria strategia per raggiungere l’obiettivo, ovvero l‘apertura di diversi contenitori di polvere da cui, dopo avere tolto una fascetta di plastica e aperto il sacco contenuto, si doveva campionare la polvere e poi rimettere la fascetta e richiudere il contenitore, il tutto in 15 minuti. L’adrenalina era veramente alta.

Passo dopo passo il nostro sistema ce l’ha fatta: abbiamo completato quasi tutte le operazioni e ci siamo garantiti un bel punteggio che ci ha portato sul podio più alto.
E’ stata davvero una gran bella soddisfazione che ci ha ripagato degli sforzi fatti. Abbiamo ricevuto il premio da Hartmut Klusik, parte del Board Management della Bayer, che ci ha fatto i complimenti per il risultato raggiunto.

Guarda il video: La cerimonia di premiazione

Due Stelle al Merito del Lavoro

Il primo maggio, in occasione della Festa dei Lavoratori, sono state consegnate in tutta Italia le Stelle al Merito del Lavoro: si tratta di un’onorificenza conferita direttamente dal Presidente della Repubblica a quei lavoratori che nel corso della loro carriera si sono distinti come Maestri del Lavoro e hanno mostrato requisiti di professionalità, integrità morale e professionale.

In questa edizione Loccioni ha avuto l’onore di vedere premiati, presso l’auditorium della Mole Vanvitelliana di Ancona, due suoi grandi collaboratori, si tratta di Renzo Libenzi e Gino Romiti.

Complimenti e grazie a Renzo e Gino ma anche a tutti i collaboratori che con il loro impegno e passione contribuiscono ogni giorno alla nostra crescita!

Il lavoro che c’è!

 

É partita la nostra campagna di comunicazione “Il lavoro che c’è”, con la quale vogliamo mandare un messaggio positivo ai giovani del  territorio. É con loro infatti che dobbiamo progettare i prossimi 50 anni, continuando quanto abbiamo fatto finora, sviluppando competenza e lavoro di qualità. Per anni abbiamo intessuto la nostra storia con quella delle scuole, dei comuni, delle famiglie, dei ragazzi di queste vallate, condividendo i valori e la voglia di fare bene, la passione per il lavoro e per la nostra terra.

 

Chiunque abbia la curiosità e la voglia di occuparsi di futuro e di fare un salto nel lavoro che c’è, può scriverci a people@loccioni.com.

Buon Natale e buone feste!

Got to news archive