Territorio

Dal Contadino all’Azienda a rete

Il Gruppo Loccioni è tra i protagonisti del modello marchigiano. Un modello che va difeso, sostenuto e rinnovato con nuovi valori che rafforzano quelli già diffusi, da sempre, nel territorio: la volontà, la “tigna”, il senso della misura, la semplicità, la solidarietà, la responsabilità del capofamiglia, il rispetto per le tradizioni…

 

Dal dominio della natura alla diffusione della conoscenza
La naturale spinta verso il miglioramento della qualità della vita ha visto l’uomo lottare e dominare la natura: arginando i fiumi, addomesticando gli animali, razionalizzando le colture.
Oggi siamo in grado di dominare anche l’elettronica, la meccanica, la telematica… ma nuove conoscenze e risorse generate vengono sempre messe a disposizione del territorio che ci ha visto nascere e da cui abbiamo ereditato i valori guida fondamentali.

 

Dal sudore della fronte al prodotto della mente
Il lavoro duro, ripetitivo, legato alla prestazione fisica ha tutto il nostro rispetto. Ma nel mercato complesso e difficile dell’high tech prevalgono, alla forza e alle macchine, gli aspetti “leggeri” come la conoscenza, l’informazione, la creatività. Per questo dobbiamo essere bravi ad attrarre i cervelli migliori e mantenerli in allenamento costante con formazione e auto-formazione, in un ambiente di qualità superiore. Tessere relazioni e scambiare know how con università e centri di ricerca è un’altra condizione per assicurarsi risorse capaci ed innovazione costante.

 

 

Da quattro chili di… al mercato delle idee

I prodotti della terra trovano al mercato il loro palcoscenico ideale. Colori, profumi, sapori, sensazioni… la merce esposta, si guarda, si tocca e poi si compra. I prodotti della mente navigano in un mercato virtuale. Si negoziano conoscenza, brevetti, valore aggiunto, esperienza, reputazione, affidabilità, fiducia. Il nostro sforzo commerciale diventa allora creare relazioni, anticipare i trend, proiettare il cliente negli scenari competitivi del futuro: bisogna saper soddisfare bisogni di cui spesso non c’è completa consapevolezza.

 

Dai valori come fondamento all’etica dello sviluppo
Vecchi e nuovi valori si fondono in un processo dinamico che guida, con responsabilità, il lavoro di tutti i giorni. Semplicità, integrità, parsimonia, solidarietà, senso della famiglia. Condivisione della missione, spirito di gruppo, entusiasmo. Energia, volontà, tigna. Creatività, responsabilità, comunicatività. I valori sostengono le azioni, le azioni positive e responsabili generano uno sviluppo che rispetta l’uomo e l’ambiente.

 

Dal microcosmo produttivo all’azienda a rete
Quando le qualità gestionali del “capoccia” escono dai confini del podere viene gettato il seme del modello di sviluppo marchigiano. Dall’azienda agricola all’impresa di prima generazione, fino all’impresa adulta: uno sviluppo senza strappi a partire dalla accumulazione originaria. Da una forte cultura condivisa e da risorse umane motivate può nascere l’impegno per il bene comune e la forza per affrontare il mercato e impegnativi progetti di internazionalizzazione.Accoglienza e Valorizzazione delle eccellenze delle Marche.