European Business Award 2011

Barcellona, 22 novembre 2011

Il Gruppo Loccioni si aggiudica il secondo Ruban d’Honneur dello European Business Award

Con l’attività di Research for Innovation e la soluzione Apoteca, il Gruppo Loccioni è stato considerato tra le realtà imprenditoriali più innovative in Europa ed ha conquistato il suo secondo Ruban d’Honneur, dopo quello dello scorso anno, nella categoria UKTI per l’Innovazione.

La cerimonia di consegna si è tenuta ieri all’Hotel Rey Juan Carlos I di Barcellona, dove il Gruppo Loccioni ha ricevuto il riconoscimento insieme con altri 11 finalisti della categoria.

Lo European Business Awards, sponsorizzato da HSBC ha riunito, nella fase finale, ben 111 realtà di élite imprenditoriali provenienti da tutta Europa.
Un evento che permette ai maggiori imprenditori europei di incontrarsi e condividere idee e pensieri comuni sulle varie opportunità di business.

I finalisti presenti ieri sono tutte realtà che sono state esposte alla recente tempesta economica e, nonostante ciò, tutti insieme hanno un fatturato economico cumulativo di un trilione di Euro (l’8.23% del GDP* Europeo) con un impiego totale di 2.7 milioni di persone.

Claudio Loccioni, Direttore di Loccioni humancare ha dichiarato: “Vincere il nastro d’onore rappresenta un traguardo importante per la linea humancare del Gruppo Loccioni. Questo premio al progetto APOTECA, il sistema automatico per la preparazione e la gestione dei farmaci chemioterapici, è il grande risultato di una collaborazione tra l’azienda privata e gli ospedali pubblici: una comunità mista per realizzare una soluzione perfetta. È la dimostrazione di come un progetto locale diventa globale e di come una decennale esperienza con partner industriali internazionali in termini di performance, efficienza, qualità, sicurezza e tracciabilità possa essere trasferita da un settore all’altro. Vogliamo condividere questo premio con tutti i membri di APOTECACommunityperché è grazie alla rete scientifica e alla passione comune per le soluzioni innovative che Apoteca continuerà a garantire sicurezza, performance e innovazione”.

 


Facebook Twitter Linkedin Plusone

I commenti sono chiusi.