Bosch Global Supplier Award 2017: We are the Champions!

 

Grande emozione ieri sera a Stoccarda, alla cerimonia di premiazione del Bosch Global Supplier Award 2017. Nel tempio della tecnologia tedesca brilla la stella della qualità italiana. Siamo tra i migliori fornitori del colosso tedesco; siamo tra i migliori 44 su 35.000! Siamo 1 su 700! Grazie al lavoro e alla passione di tutti ci siamo aggiudicati il primo posto nella categoria “Test Bench Equipment”.

 

 “Questo risultato – ha detto Enrico Loccioni – è frutto della passione e della competenza di tanti giovani sia del nostro territorio che dei territori nei quali operiamo, che oggi vengono premiati da uno dei più grandi player mondiali. Quello che condividiamo con Bosch non è solo la spinta all’innovazione e la passione per la tecnica, ma sono i valori e la cultura d’impresa, la voglia di creare qualcosa che sia un valore per tutti. “

 

Un grazie di cuore a tutti!

 

Il Bosch Global Supplier Award viene conferito ogni due anni ed esprime la convinzione del colosso mondiale che i partner debbano essere molto di più che fornitori di prodotti o servizi: la vera leva strategica per la competitività e lo sviluppo dell’eccellenza nel futuro. 300.000 persone, 80 miliardi di euro di fatturato, sedi e stabilimenti in tutto il mondo, sempre in crescita da 131 anni, oggi il gruppo Bosch è il numero uno al mondo nella componentistica auto e una delle aziende traino dell’economia tedesca e del programma Industry 4.0.

 

Loccioni ha iniziato a lavorare con Bosch negli anni ’80, partendo con sistemi di controllo qualità per elettrodomestici per arrivare ai sofisticati test per componenti auto. Qualità tedesca fondata su tecnologia italiana! Oggi il 100% delle lavastoviglie e l’80% delle lavatrici Bosch sono testati da sistemi di controllo qualità Loccioni, mentre linee e banchi di collaudo intelligenti per i componenti dell’auto del futuro vengono ingegnerizzati e prodotti nella campagna marchigiana e spediti in tutto il mondo.

 

L’internazionalizzazione “tascabile” di Loccioni, con le sue sedi a Shanghai, Washington, Stoccarda e Nagoya, ha senz’altro favorito lo sviluppo di una partnership così importante e di una community di innovazione che oltre Bosch comprende Mercedes, BMW, Volkswagen e tutti i maggiori nomi del mondo auto. Oggi, infatti, le più grandi opportunità a livello mondiale vengono dall’ondata di innovazione che sta investendo il settore automotive con la spinta all’elettrificazione e alla connettività. La flessibilità e competenza tecnologica Loccioni si è conquistata un ruolo di partner tecnologico in uno dei progetti più strategici di Bosch auto: lo sviluppo dell’asse elettrico. Un progetto che porterà lavoro nel territorio e opportunità di crescita per giovani e imprese.


Dr. Volkmar Denner, chairman del board of management Bosch afferma: “Nel mondo interconnesso, le partnership stanno diventando sempre più importanti. Le catene di valore non sono più gerarchiche ma reti che scambiano informazioni. Oggi siamo nella posizione ideale per sfruttare le opportunità offerte dalla digitalizzazione del nostro network di partner e coinvolgerli nella spinta di Industry 4.0.”

 

Luca Lazzari, 35 anni, Managing Director Loccioni Deutschland, non sta più nella pelle: „Abbiamo iniziato l’avventura con Bosch telefonando al centralino.. e ora siamo qui nel cuore del più grande player dell‘innovazione. E‘ incredibile vivere le scintille di innovazione che scaturiscono dall’incontro tra la creatività e flessibilità italiana e l’organizzazione tedesca.


Facebook Twitter Linkedin Plusone

I commenti sono chiusi.